Archivio | febbraio, 2012

Agli zoppi grucciate…..

19 Feb

Umiliati da un Napoli fantasioso, leggero e veloce. Puniti senza appello per la inconsistenza e la fragilità di cui soffriamo ormai da due stagioni.
Quando dicevamo di raggiungere la salvezza al più presto avevamo ragione!!
La Fiorentina continua a dimostrare tutti i suoi limiti, il 70% dei giocatori non è adatto, non ha motivazioni, lo stesso Delio Rossi non sembra avere avuto una presa decisiva sulla squadra.
La Fiorentina ricorda molto l’Inter: entrambe hanno divorziato da un grande allenatore (Mou e Prandelli), entrambe hanno esaurito un ciclo (ma l’Inter ha vinto tutto!!), entrambe non hanno usato la scure per decapitare una squadra che, senza la guida originaria, aveva perso credibilità, motivazioni e carattere. Entrambe navigano nell’anonimato e prendono sonore lezioni di calcio.
Credo proprio che la squadra vada rifondata a Giugno. Ma adesso?
Le partite si perdono a centrocampo (eppure abbiamo uno stuolo di giocatori in quel ruolo – Montolivo, Lazzari, Oliveira, Behrami, Kharja, Marchionni, Salifu, ecc.) e nessuno di loro pare avere il passo giusto.
Davanti il solo Amauri, volenteroso ma poco altro, con un Jovetic che, se non si accende, non riesce a dare luce alla squadra. Delio in confusione con gli esterni, una difesa che sembrava solida e che invece col Napoli ha fatto vedere nei suoi tre centrali tutto l’imbarazzo possibile. Uno strazio.
Tutte le squadre venute a Firenze hanno dimostrato di essere costruite meglio di noi: e allora peniamo poco ad arrivare a 40 punti, basta parlare di Europa, basta parlare di mercato.
Alla squadra chiediamo solo un impegno decisivo con Juventus e Milan in casa, per dare un senso alla stagione e lasciare un ricordo piacevole ad una maglia che la maggioranza dei giocatori non indosserà più.
Poi vogliamo vedere i Della Valle (con o senza Corvino) in prima fila a rifare la squadra. Perché un altro anno così non lo possiamo affrontare: tifare viola non può essere una condanna a vita!!

Annunci

Pensiamo positivo….

9 Feb

Abbiamo taciuto scaramanticamente per due settimane …. e sono venute due vittorie!! L’ultima, bella anche se fortunata, contro una big del calcio attuale, quella Udinese che da tanti è presa come pietra di paragone di quello che dovremmo o vorremmo essere.
C’è da essere soddisfatti, alla faccia dei tanti rosiconi che ancora si affannano a contestare la Società, la mancanza di progetto, il disimpegno della proprietà, l’assenza di investimenti, gli errori di Corvino, e ha ragione Montolivo a non crederci, e Antognoni deve fare il Presidente, e siamo stati normalizzati a non sognare … e così dicendo.
I problemi ci sono stati, ci sono e sono ancora lontani dall’essere superati: continuiamo a pensare che la squadra vada rifondata, che a Giugno debbano partire tutti quelli (e sono tanti!!) che non hanno dato lacrime e sangue, che Diego e Andrea devono trovare nuove e convincenti motivazioni, che la Società deve essere rimodellata e più attenta, soprattutto nelle sue figure più rappresentative. Ma che il progetto ci sia, incardinato su Jovetic e sui giovani talenti che dalla Primavera hanno già fatto il salto di qualità, e che la Società non sia né in dismissione né in bancarotta, sono affermazioni che si stanno affermando sempre più come verità, non solo speranze.
I tifosi possono e devono fare la loro parte: sostenere la squadra, dare indicazioni e suggerimenti sulla futura campagna acquisti, pretendere attenzione e rispetto soprattutto dagli undici in campo. La squadra e la Società stanno dando risposte che, se Domenica avranno conferme a Parma (ammesso che si giochi, viste le previsioni meteo), vorremmo facessero tacere definitivamente tutti quelli che non ci credono e che credono invece alle affermazioni di Savicevic (a Giugno Jovetic non sarà più viola), o alle voci su Behrami alla Juve per 8 milioni, sulla Fiorentina in vendita per 50 milioni a chiunque si farà avanti, ecc.
Certo la fiducia ha preso brutti colpi e dubitare è legittimo: ma diffidare o accusare per partito preso non aiuta la squadra (e la città) ad uscire da questa brutta situazione.
Quindi noi continuiamo ad esserci, a tifare per la Fiorentina e a spronarla a fare sempre meglio: Amauri in gol, Jovetic in doppia cifra ed un gioco che fa capolino sull’onda degli insegnamenti di Delio.
Loro ce la stanno mettendo tutta: e allora dai!!!